Races

 

Captain of the Guard with 3-barrel gun & sword by Shieldwolf Miniatures

Captain of the Guard

Codice prodotto: KoT-03 / 52060000203

Prezzo: 9.20  

8.50

Risparmi: 0.70 (8%)
-8%

Description

Captain of the Guard (Kingdom of Talliareum)

This product consists of one Human Captain of the Guard miniature made of fine quality polyurethane resin. The product includes two different head versions to choose from, along with supplementary accessories for further customization. A plastic 20mmx20mm base is included with this product.

This product comes supplied unpainted and requires assembly (glue&paint not included). Pictures are for demonstration purposes only.

 

 

Capitano della Guardia (Regno di Talliareum)


- "Prendete gli uomini dalla porta sul retro e fuggite! Fuggite ti dico!" grido' al suo tenente.

- "Non possiamo lasciar cadere la torre Capitano!" rispose il ferito, «e' l'unica cosa che si frappone tra loro e la citta'!"

Il capitano punto' la pistola contro il suo tenente mentre punto' la spada verso il resto dei suoi uomini. Il suo occhio buono brillo' di rabbia e lui non avrebbe avuto la sua autorita' messa in discussione.

"Si portera' via questi bravi uomini e si assicurera' che lascino questo posto per il loro bene tenente. E farete in fretta perchι sto mi prudono le dita della mano quando impugno la pistola per troppo tempo." E cosi' il tenente a malincuore prese gli uomini rimasti sapendo che la Torre sarebbe caduta e gli Orchi avrebbero avuto libero passaggio alla citta'. Il canyon ripido portava fino a questa fortificazione, un punto facilmente difendibile e, quindi, lasciato con una piccola guarnigione. Ma gli Orchi si contavano a centinaia e inevitabilmente erano riusciti a sfondare le difese e accaparrarsi il presidio umano.

Il capitano si sedette sopra un mucchio di barili in un angolo e si accese la pipa, mentre gli Orchi sull'altro lato della porta battevano per sfondarla. Colpo dopo colpo, la pesante porta di legno alla fine si ruppe e gli Orchi fecero irruzione. Sorprendentemente, invece di una certa resistenza disperata incontrarono un uomo sorridente tranquillamente seduto su una pila di barili di birra, con una pipa nella mano destra e una pistola alla sua sinistra. Il leader degli Orchi si fece avanti e sorrise al piccolo uomo, circondato dai suoi guerrieri.

"Allora, hai deciso di morire qui, invece di fuggire per la tua vita, come il resto, huh? Avresti dovuto sapure che la Torre sarebe caduta se l'avessimo attaccata! Non sorriderai ancora per tanto, te lo prometto!"

Il capitano sorrise. "In realta' lo sapevo, ma anche se fossi fuggito mi avreste preso lo stesso. Non abbiamo cavalli e il mio piu' grande errore e' stato quello di accettare questo lavoro. Anche il vostro."

- "Che cosa vuoi dire anche il nostro?" abbaio' l'enorme Orco.

- "Beh, vedete queste botti di birra?" chiese il capitano calmamente, puntando la sua pistola ai tre barili intorno a loro.

- "? Si ...», rispose l'Orco non sicuro di quello che aveva in mente l'Umano. "Saranno nostri dopo che prendero' a calci il tuo cadavere fuori da questa torre!"

- "Sarebbe un grande piano, l'unica cosa e' ... Non hanno nessuna birra!" E dicendo cio' fracasse quello su cui era seduto e della polvere nera si riverse fuori. «Non sorriderai a lungo, e' vero", disse all'Orco e punto' la pistola verso il barile. Alcuni degli Orchi intorno a lui rimasero immobili, altri corsero via il piω velocemente possibile, mentre altri ancora si gettarono in avanti per prendere la pistola. Poco prima dell'esplosione sentirono gridare "Questo ve lo prometto Io!"


I racconti della citta' di Pramendes.

Caricando...